Realtà Popolare in Calabria: ridotta la tassa sulle attività venatorie

 

Importante traguardo per Realtà Popolare che, in Calabria, deposita la richiesta di riduzione della tassa governativa regionale
per il libretto e l’autorizzazione per le attività venatorie.

Alfio Occhiuzzo, responsabile politico regionale nonché responsabile regionale del dipartimento attività venatorie, con il presidente Buffardi, il consigliere
regionale On.Filippo Pietropaolo, già  Capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio Regione Calabria e Ernesto Rapani , Dirigente
Nazionale di Fratelli d’Italia e Coordinatore Regione Calabria FdI, hanno infatti depositato lo scorso 13 gennaio proveduto ad depositare una proposta di
Modifica e Mozione alla legge regione Calabria , la 9/96 del 17 marzo
1996 “ Norme per la tutela e la gestione della fauna selvatica e
l’organizzazione del territorio ai fini della disciplina programmata
dell’esercizio venatorio.
La proposta avanzata riguarda appunto  la riduzione del
costo annuale della tassa governativa regionale per il rilascio
dell’abitilazione all esercizio venatorio e il rilascio del libretto per
L’Ambito Territoriale di Caccia ( ATC ). In Calabria tale tassa era la piu cara in Italia seconda sola alla Valle d’Aosta.

“Si tratta di una proposta seria- la dichiarazione congiunta di Occhiuzzo e il presidente Buffardi- a riprova del nostro modo concreto di fare politica: con la gente, tra la gente e per la gente.
Nell’attenta analisi depositata infatti, insieme all’on. Pietropaolo e a Trapani sono previste tutte le coperture per non alterare il bilancio della Regione. Siamo ancora una volta la dimostrazione che, quando si vuole fare politica seria, la strada non manca mai”