Non solo #covid. Non dimentichiamo il problema della #violenza sulle donne!!

In una fase delicata come questa, possibile che si parli solo di coronavirus e stiamo dimenticando altri drammi?” se lo chiede Francesca Rinauro, responsabile del dipartimento nazionale per la promozione e tutela dei diritti delle Persone.

Prima della emergenza Coronavirus i nostri telegiornali ci attestavano la sequenza efferata di casi di violenza contro le donne – ha detto – Ad ogni cena il confronto con la angustia provocata da un senso di impotenza contro un altro male oscuro onnipresente: la incapacità di alcuni uomini di accettare la autonomia delle loro compagne nelle loro decisioni personali.

Credo sia opportuno non dimenticare questa permanente emergenza a maggior ragione in questa fase di coabitazione forzosa che amplifica la tensione di qualunque conflitto domestico.
Con questo spirito, a tutela di tutte le donne, divulgo il gancio di soccorso costituito dall’applicazione 112 WHERE ARE U che è opportuno scaricare sul proprio cellulare.

112 WHERE ARE U è un’app che ci consente di comunicare con Forze dell’Ordine e presidi di pubblico soccorso per chiedere aiuto nel momento del bisogno.

È scaricabile per Android, per iOS ed anche per Windows Phone. Gli smartphone possono diventare uno strumento prezioso nel caso in cui ci dovessimo trovare in una situazione di pericolo. Il servizio, infatti, permette di chiamare le Centrali Uniche di Risposta del NUE 112, ovvero del Numero Unico di Emergenza europeo.

Permette inoltre anche la geolocalizzazione con la centrale operativa che pertanto riceverà istantaneamente la posizione puntuale della persona in pericolo.

Grazie a chiunque si occupi di questo problema.