Il Sannio non è un territorio di serie B e servire solo da bacino elettorale

 

Scrivono Giovanna Romano, responsabile politico provincia di Benevento e Paola Pagnozzi, responsabile politico comprensorio Valle Caudina

Benevento al 98esimo posto per numero di contagi in Italia eppure Conte chiude lo stesso..

Semplicemente vergognoso..
E lo dico non solo da responsabile politico per la provincia di Benevento ma anche come cittadina. Conte non può usare lo stesso metodo per realtà differenti, per natura, per struttura e stavolta anche per numeri.

Quelli che il Sannio non ha, una volta tanto.
Quelli che il Sannio tra poco avrà per il collasso economico conseguente all’ennesimo lockdown che avrà come unico effetto quello di massacrare ulteriormente la nostra già fragile economia.
Ne risente il turismo, ne risentono le attività di ristorazione. Ne risente anche il comparto agricolo visto che stiamo in piena stagione di raccolta delle olive e diventa difficoltoso muoversi da un Comune all’altro pure se è consentito per motivi di lavoro.
Ma chi ci dovrebbe tutelare dov’è?
I nostri parlamentari dove sono? Ah , ma per loro è giusto così, bisogna tutelare la salute, dicono.
Ma se davvero avessero avuto a cuore la nostra salute, non avrebbero mai chiuso gli ospedali, rinviato gli screening periodici, licenziato medici, ridotto ambulanze. Il Sannio non può essere solo un territorio dove attingere voti in campagna elettorale.

Come cittadini Sanniti, abbiamo diritto a spiegazioni, è giunto il tempo in cui la nostra voce si faccia sentire, in cui il nostro grido sia ascoltato. Non possiamo essere sempre cittadini di serie B e pagare per la prepotenza, l’arroganza e il menefreghismo di altri.
Abbiamo dei diritti, oltre ai doveri ed ora questi diritti vanno tutelati e rispettati.
Il Sannio esiste, il Sannio c’è e le decisioni, soprattutto se provengono dal Governo, vanno prese valutando le reali condizioni dei territori.
Non si può chiudere interi territori solo perchè è più facile applicare restrizioni “in toto” e non valutare la situazione nello specifico.

AGGIORNAMENTO

Abbiamo interpellato l’on Pasquale Maglione, parlamentare sannita eletto in quota Movimento 5 stelle. Questa è la sua risposta

” Purtroppo i valori sono forniti in termini di regione e noi sicuramente paghiamo con l’aggregazione del dato.

Anche se va considerato che i nostri posti letto a disposizione sono oramai saturi perché si sta provvedendo ad accogliere anche i casi delle altre province.

E questo sicuramente ci deve indurre a tenere alta l’attenzione e un momentaneo lockdown può aiutare a far diminuire la pressione sulla nostra struttura ospedaliera”