FIORELLA VIRGILIO AL CONVEGNO “IL RUOLO DELLA DONNA NELLA SOCIETÀ MODERNA

 

Fiorella Virgilio, responsabile del dipartimento culturale di Roma Capitale, è intervenuta come relatrice al convegno “Il ruolo della donna nella società moderna”, che si è svolto presso l’ Università  della Pace Onu, a Roma lo scorso 17 settembre. Un convegno che ha visto molti interventi, incentrati sul ruolo della donna docente.
Ha detto Fiorella Virgilio:
“Le donne , oggi, sono più consapevoli del proprio passato e delle difficoltà nel mondo del lavoro, dato che il tasso di disoccupazione femminile resta superiore a quello maschile.
Al di là delle difficoltà, le donne considerano il lavoro lo strumento cardine per realizzare le proprie aspirazioni e partecipare attivamente al cambiamento sociale.
Le donne si sono fatte valere nell’universo maschile, sottraendosi a modelli femminili, familiari, del passato, con un ruolo centrale nella società per l’innata  capacità educativa.
Alla donna docente è riconosciuta la funzione culturale, mediante la quale,  le nuove generazioni vengono a contatto con il patrimonio di conoscenze e di valori elaborati dalle generazioni precedenti.
Oggi la donna docente deve rispondere ad aspettative sociali che risultano molto alte ed hanno richiesto competenze moderne che completano quelle tradizionali, tra queste le relazionali e comunicative perché la professione si sviluppa nella scuola e nel territorio.
La donna docente , oggi, deve prendere le distanze dalla cultura del pregiudizio e coraggiosamente considerare, ottima opportunità, la capacità di farsi valutare e far emergere il positivo delle proprie idee per affermarle al servizio della società. Negli ultimi tempi, la donna docente ha  attivato una didattica d ‘emergenza che ha evidenziato il forte senso di responsabilità e continuità del processo educativo – didattico con uso della tecnologia tramite la DAD e la Blended Learning Methodology.
La sensibilità ha un forte potere educativo,   la sensibilità è donna”