L’ITALIA PIANGE MARCO MATTEO ANTONIO: “GLI EROI DEL TEMPO PRESENTE”


Quanti eroi cadono ai piedi della nostra patria, uomini che non si tirano indietro: <<Mai!>> Un tempo bambini che soltanto ieri giocavano con il camion dei pompieri, e la solita frase pronunciata dagli adulti: <<Che cosa vuoi fare da grande?>> loro ignari del pericolo, ma audaci, sapevano già tutto: <<Il Pompiere>>. Un sogno, una realtà che si è rivelata fatale per le loro giovani vite. 

Si stanno svolgendo nella giornata di oggi i funerali solenni, tre volti che rimarranno tatuati nei cuori e che l’Italia per un attimo dovrà riflettere, perché grazie a loro i nostri Vigili del Fuoco e tutte le Forze dell’Ordine,  ogni giorno calpestano il territorio per proteggere e tutelare i cittadini. Vite in mano al destino. Grazie, perché siete con noi, intorno a noi e niente vi ferma nemmeno la morte dei vostri compagni.

Vigile del Fuoco esperto, Marco Triches era nato il 10 agosto 1981, coniugato con un figlio. Assunto con il 69esimo corso Avp il 7 giugno del 2010, il primo comando di assegnazione è stato Alessandria. Il primo ingresso di Marco nel CnvvF è avvenuto effettuando il servizio di leva obbligatorio nel Corpo frequentando il 179esimo corso ausiliari nel 2001, successivamente fu un valido vigile discontinuo del Comando. Marco ha partecipato alle squadre di soccorso al terremoto che ha colpito l’Italia centrale nell’agosto del 2016, recandosi più vole nei luoghi coinvolti per portare soccorso alla popolazione. L’11 maggio 2012 ha ricevuto un importante riconoscimento a firma del Capo del Corpo, per avere salvato una donna, caduta in un pozzo a Novi Ligure, con altri colleghi.

Matteo Gastaldo, Vigile del Fuoco esperto con Sc, era nato il 23 marzo del 1972. Lascia la compagna e una figlia. Assunto con il 66esimo Corso Avp il 13 ottobre del 2008, il suo primo comando di assegnazione è stato Alessandria. Il primo ingresso di Matteo nel Corpo, fa sapere il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, è avvenuto effettuando il servizio di leva obbligatorio effettuando il 124esimo corso ausiliari nel 1991, successivamente fu un valido vigile discontinuo del Comando. Anche lui, come Triches, l’11 maggio del 2012 aveva ricevuto un importante riconoscimento, a firma del Capo del Corpo, per avere partecipato al salvataggio della donna caduta in un pozzo a Novi Ligure.

Antonio Candido, è il più giovane dei Vigili del Fuoco morti nell’esplosione: era nato il 21 dicembre 1987. Anche lui era sposato. Assunto con l’81 corso Avp, il 2 ottobre 2017, il primo Comando di assegnazione è stato Savona, poi è stato trasferito a gennaio del 2018 ad Alessandria. Al Comando di Alessandria ha subito dimostrato passione e professionalità riscuotendo la fiducia e la stima dei colleghi, fanno sapere dal Dipartimento.

Marco Triches 38 anni, Matteo Gastaldo, 47 anni, e Antonino Candido 32 anni. Sono i tre Vigili del Fuoco che hanno perso la vita nell’esplosione avvenuta in un cascinale di Quargnento nell’allessandrino.

Realtà Popolare si stringe al dolore della famiglia, ai colleghi e al Comando dei Vigili del Fuoco di Alessandria.

(Ufficio Stampa Maria Grazia Regis)

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: