LE MAMME APPARTENGONO AI PROPRI FIGLI: “AIUTATEMI, NON BISOGNA DIMENTICARE IN QUESTA ESTATE CALDA DOVE IL GELO E’ SCESO NEL CUORE DELL’ITALIA”


Non smettere di parlarne o finirà tutto nel dimenticatoio e per i nostri figli non ci sarà più giustizia. Non deve essere solo propaganda politica, ma un vero e proprio impegno. Non mettete in pausa il dolore delle persone per una vacanza o perché non avete finito il teatrino per i voti. I bambini non sono carne da macello, non sono oggetti, sono il nostro futuro, e rappresentano una piccola parte di noi e della nostra Italia… 

Che immagine diamo? Di gente che preferisce il denaro alle persone?

Anche se ciò vuol dire farli sulla pelle di bambini innocenti?

Dobbiamo tutti vergognarci, perché se il governo fa ciò che vuole di noi, non possiamo dare la colpa ad altri all’infuori di noi stessi. Io lotterò fino allo stremo delle mie forze. Finché avrò fiato in gola, griderò il mio dolore al mondo, perché una mamma non può e non vuole arrendersi, da la vita ai propri figli… perché una mamma non può esistere senza i suoi bambini… perché il suo cuore e il suo corpo morirebbe senza la ragione della sua esistenza… il loro legame, il loro amore è eterno e nessuno ha il diritto di reciderlo, specialmente con uno scopo così vile come il denaro, soldi sporchi, fatti sulla pelle di innocenti e delle loro famiglie, da parte di uno Stato che non ci garantisce neanche il pane in tavola. Uno Stato che ci deruba, che rende sempre più poveri, sempre più sull’orlo della disperazione, che non ci punta una pistola in testa, ma che fa si  che te la punti da solo.

Voi volete vivere in un Paese così?

Dove persino i diritti umani quelli più basilari vengono calpestati?

In uno stato che vi rappresenta come un gregge di pecore ignoranti facili da comandare e ingannare?

Uno Stato che si proclama democratico, ma in realtà è sempre stato dittatorio con regime totalitario?

Io no…Io non ci sto più… sono un umile goccia in un immenso oceano ma che ha una forte motivazione per scuotere le coscienze del mondo, (l’amore per i propri figli). Non dimenticate un atto di crudeltà così grave, non facciamogli passare anche questa, oggi è toccato a me, domani potrebbe toccare a te, nessuno è più al sicuro. Lottiamo mano nella mano, insieme formeremo un oceano più grande, un fronte comune che permetterà alla voce di pochi di essere ascoltata più  forte che mai. Proteggete l’Italia tramite il nostro futuro: i BAMBINI, i figli di Bibbiano i figli di tutti, i miei figli, figli di tutti. Figli di un Italia che sta scomparendo, non per gli stranieri che vengono qua, ma per la nostra ignoranza, per la mancanza di capacità di lotta per i propri diritti, perché sempre più spesso ci giriamo la faccia, perché più facile, perché pensiamo che non ci riguardi, vi sbagliate riguarda tutti, tutti noi, non voltate più lo sguardo è tempo di affrontare i problemi dell’Italia, i nostri problemi a testa alta, non abbiamo più timore, ma coraggio, lottate insieme a me, stringetemi la mano: “I miei figli, figli d’Italia, figli di tutti, figli tuoi…” 

Le mamme d’Italia chiedono che non si spengano i riflettori su questa tragedia che ha coinvolto migliaia di bambini, strappati dalle braccia della loro famiglia.

(Ufficio Stampa Maria Grazia Regis)

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: