8 MARZO FESTA DELLA DONNA. MA E’ PROPRIO COSI’?


E’ una festa sentita soprattutto da noi donne che, come al solito aspiriamo ad un mondo migliore, non galvanizzato dal troppo chiacchiericcio dei media. Il cuore di ogni donna trasborda di cose buone, pace famigliare, figli, un uomo che le sappia ancor prima di amare ascoltare… 

Quasi ogni giorno una donna muore, un piccolo mondo si allontana, le speranze sono affogate negli occhi di chi sapeva e taceva. Donne sole, ingiuriate, maltrattate, sfruttate dal lavoro onesto alla prostituzione imposta da certi uomini, senza anima, senza storia. Le donne sanno cosa sta accadendo attorno a loro, sono ottimiste, vanno avanti e attraverso la politica cercano di nebulizzare un sistema, ancora bloccato dalla presunzione e onnipotenza maschilista che si riscontra ancora in una certa categoria.

Le Donne di Realtà Popolare sono insieme , forti per combattere ogni sopruso. Amatevi Donne!

Adele Scirrotta del Dipartimento Nazionale, Attività Agricole e Forestali di Realtà Popolare. “Al termine donna affiancherei il termine Infinito. Infinito perché la Donna ha di per sé quella dualità, quell’essere nella sua essenza Unica nel suo genere. Ecco l’8 marzo per me ha questo significato, basta poter spostare un attimo la posizione di questo numero ed ecco il simbolo matematico dell’infinito.

La presenza della Donna non cesserà mai, perché si ferma la vita, si ferma il continuo divenire delle sue idee, delle sue battaglie, della sua presenza. La Donna anche in silenzio ha fatto sempre parlare di sé, perché la Donna dona, ogni qualvolta che ha l’opportunità di creare e di far crescere. Dal mondo della casa alla terra, dal fare qualsiasi lavoro: imprenditrice, manager, politica, casalinga, mamma… L’8 marzo non deve esser solo festa, mimose, cene e banchetti, ma deve essere un giorno per ricordare il sacrificio che ognuna di noi offre per essere un valore aggiunto, perché la Donna è un valore aggiunto, è un complemento dell’umanità, è quel dettaglio che fa la piccola differenza, ed è questa piccola differenza che fa più rumore ogni qualvolta che la donna mette innanzi tutto il suo coraggio. Perché – IL CORAGGIO DELLE DONNE FA PIU’ RUMORE – . Un augurio va a tutte le Donne e che queste mimose possano essere il nostro profumo, il nostro colore illuminante, SEMPRE!

Fabiola Bruzzesi Coordinatrice della Regione Marche, Responsabile Territoriale dell’Associazione Venatoria di Realtà Popolare. “Io questo giorno non lo voglio festeggiare, non c’è nulla di cui esser lieti a parer mio, dopo decenni di lotte siamo ancora considerate come oggetti sessuali, in cui alcuni uomini sfogano la loro rabbia e riversano le più macabre perversioni. Come Donna e Politico mi sento amareggiata e disgustata di fronte a tanta discriminazione e violenza verso il genere femminile, si continua ancora tutt’ora a parlare di parità dei sessi. Il 13 marzo scorso durante la prima udienza presso il tribunale di Macerata ho avuto l’onore di conoscere la mamma di Pamela Mastropietro, la giovane donna fatta a pezzi e occultata nei trolley. Un senso di impotenza mi ha pervasa mentre la osservavo fissare attraverso le sbarre della gabbia di ferro “Oseghale” l’assassino di sua figlia, della figlia di tutti noi. Una mamma piegata dal dolore, un cuore che non avrà mai pace e che nessuna sentenza potrà mai alleviare. In quel momento mi sono domandata chi sono e cosa pensano le madri di questi carnefici , criminali, stupratori di donne inermi. Che mamme sono? Perché i loro figli commettono questo abominio? Mi viene da pensare che forse anche loro sono figlie della violenza!”

Auguri da parte di tutte le Donne e non solo di Realtà Popolare.

(Ufficio Stampa Maria Grazia Regis)

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: