ROMA. LA CITTA’ ETERNA DIMENTICA LA PERIFERIA SOMMERSA DALLA SPAZZATURA.


Il Coordinatore di Roma Castelli Romani e Frosinone Massimiliano Massacesi di Realtà Popolare denuncia il problema spazzatura nella periferia di Roma.

Questo non è il solito articolo contro il Sindaco, le immagini purtroppo sono attuali, è la periferia di Roma sta pagando tutto il male che hanno prodotto le vecchie amministrazioni. Punto che affossa la credibilità, in quanto il Governatore del Lazio Zingaretti congiuntamente al Sindaco di Roma sta  prendendo atto per dare una svolta sulle conseguenze che a tutt’oggi non sembrano risolte. Costruire un modello del ciclo di gestione dei rifiuti nuovo, moderno che guarda al futuro fondato sulla riduzione, il riuso e il riciclo. Ma Roma non ha più tempo, i rifiuti ci sono tutti i giorni e la periferia reclama il diritto di appartenenza e non vuole arrendersi all’incuria, rifiuti e mal gestione.

Non c’è tempo da perdere Roma è sul punto di esplodere nell’ennesima crisi di immondizia. Ma dietro ai pregiudizi sul “romano zozzone” c’è un sistema marcio che da anni vive in una costante emergenza. Solo così in pochi giorni, la spazzatura può riempire gli impianti, colmare i cassonetti e alla fine invadere le strade. I rifiuti abbandonati purtroppo non sono una novità nella Provincia di Roma Sud. L’ultima segnalazione arriva dalla strada di Via Casal Ciminelli, infatti proprio in quel punto giace una catasta di immondizia abbandonato tra le sterpaglie. La voce dei cittadini è inascoltata come le segnalazioni, sono stanchi di vedere i rifiuti sparsi in molti angoli della campagna, chiedono azioni concrete da parte delle amministrazioni.

Come colpire i cittadini che sbagliano e non rispettano l’etica della differenziata?

In alcuni Paesi sono stati messi in atto dei deterrenti per cercare di ridurre il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, sono state installate delle telecamere nei luoghi definiti più sensibili e poi in altri casi delle foto trappole, volte proprio a colpire gli autori di questi atti. Insomma, si cerca di fronteggiare la situazione attivando dei progetti e provvedimenti che vadano a colpire questi atti deleteri per l’intera comunità. Inoltre, i rifiuti abbandonati lungo le vie o nelle aree verdi  sono costi esosi per i cittadini, che vedono vanificare il desiderio di pulizia e ordine urbano.

L’obiettivo è di creare una metafora che solleciti i sentimenti che ci connettono con il mondo e la natura. La campagna polmone e risorsa, causa gli effetti negativi dell’abbandono rifiuti, impoverisce un patrimonio che appartiene a tutti. L’uomo non cerchi risposte che non hanno sentimenti e amore per il suolo che calpesta.

Quanto costa l’inciviltà?

I sindaci e le guardie ecologiche volontarie sono state impegnati da innumerevoli interventi dall’inizio dell’anno. Anche la Provincia è in prima linea nella raccolta dei rifiuti abbandonati lungo le strade. Un impegno che lo scorso anno è costato circa 100 mila euro. “Le esigenze sarebbero molto superiori” – sottolineano dal settore Viabilità dell’Ente – . “Si è fatto il possibile per rimediare alle situazioni più critiche, ricorrendo anche alle economie che si era riusciti a ricavare a fine anno”. Soldi che avrebbero potuto contribuire a tappare qualche buca in più, ma quelle montagne di immondizia giacciono ancora li incontrastate. Lungo le strade di campagna vengono gettati sacchi di rifiuti, scarti di cantiere, vecchi mobili ed elettrodomestici, tra i cespugli emergono sacchi di spazzatura, cucine demolite, carcasse di auto bruciate … Una storia infinita, alle volte senza ritorno, perché la periferia è un luogo dimenticato, in cui non c’è spazio, non c’è tempo, l’urgenza è il centro di Roma.

Chiediamo al Sindaco di Roma Virginia Raggi, chiarimenti sulla suddetta questione e di poter trovare una soluzione adeguata per questa zona di Roma ormai abbandonata da anni.

Noi Coordinatori di Realtà Popolare Lazio chiediamo il perché di questa trascuratezza da parte del Comune di Roma da più di 4 anni.

(Maria Grazia Regis)

 

 

 

 

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: