L’AVV. RITA MUSELLA “LA NOSTRA CANDIDATA PER LA LOMBARDIA”


Il voto è una conquista, cosa significa votare? Il voto più che un diritto dovrebbe essere un dovere, un dovere che ci permette di sentirci liberi di scegliere, in Italia le donne hanno avuto il diritto al voto solo nel 1946. Le donne hanno dovuto conquistare la propria identità, combattere per essere ritenute di pari dignità rispetto agli uomini, un paradosso, combattere per qualcosa che spettava loro di diritto. La presenza femminile in politica non è solo fondamentale, ma insostituibile, per questo quando sento parlare delle quote rosa, cioè la presenza delle donne nelle amministrazioni pubbliche dovrebbe essere qualcosa di ovvio, così come è la presenza maschile senza le quote rosa. Attualmente la percentuale delle donne in parlamento è ancora troppo bassa, l’ideale sarebbe il 50% un risultato che oggi sembra quasi utopico. Molto è stato fatto in questo campo, ma molto c’è ancora da fare. Le donne si muovono, non hanno paura, hanno una forza misteriosa che si impossessa di loro che le aiuta a superare tutte le avversità della vita.

Pasquale Buffardi Presidente Nazionale di “Realtà Popolare. avv. Rita Musella,” Giorgio Gori “Obiettivo Lombardia per le Autonomie”, Bruno Danovaro Pluricampione di Arti Marziali.

“Realtà Popolare” mette in campo una donna, l’avv. Rita Musella, una candidatura spesa bene in funzione di una Regione che ha bisogno di un contributo concreto, in cui attraverso le istanze, le indicazioni dei cittadini e delle varie associazioni si lavora per la sanità, l’ambiente, la solidarietà e la sicurezza. Una campagna elettorale che sicuramente metterà in discussione tante voci attraverso una realtà tangibile, in cui l’orgoglio lascia spazio al buon lavoro di gruppo solidale con i cittadini. Ora  è il momento di muoversi, parlare non per convincere o promettere, ma attraverso un piano politico corretto, in cui l’onestà darà ampio spazio a volti nuovi. L’avv. Rita Musella di Realtà Popolare Candidata al Consiglio per le Elezioni Regionali Lombardia del 4 marzo 2018 appoggia la lista civica di Carmine Abagnale per sostenere la lista Giorgio Gori, insieme per una Lombardia sempre più all’avanguardia.

(Maria Grazia Regis)

 

Lascia un commento